Bazyoussef

Bazyoussef

Episodi di goldrake da scarica

Posted on Author Nizuru Posted in Giochi

  1. Come scaricare cartoni animati
  2. Tutte le categorie
  3. ragazzi download tutte puntate di ufo robot goldrake FUNZIONANTI?

GOLDRAKE Mazinga Z 9 episodi da scaricare dai link qui di seguito. scarica GOLDRAKE ADDIO · scaricaGOLDRAKE ALL'ATTACCO · scarica GOLDRAKE L' . Alcor (Koji Kabuto), Alcor - Il pilota di Mazinga Zeta ritorna in questa serie a bordo . Per fortuna verrà curato una delle ultime puntate da un vecchio amico rapito dai Il secondo film, "Goldrake l'invincibile", contiene un episodio inedito mai. Goldrake episodi ita. Fuggito a bordo di un potentissimo robot da combattimento, Goldrake, in seguito all'attacco delle truppe del tiranno, Duke. Goldrake Spacer è un gioco arcade galattico nel quale hai il controllo del leggendario i nemici appaiono da un lato dello schermo e avanzano lentamente verso di te. Goldrake Spacer è il gioco arcade galattico ideale per gli appassionati di questo anime classico. Gioco di lotta basato su tutti gli episodi di Dragon Ball.

Nome: episodi di goldrake da scarica
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
Licenza: Gratis!
Dimensione del file: 54.18 MB

Adesso sei pronto per scaricare i tuoi cartoni animati preferiti. I contenuti non hanno una scadenza fissa. Il servizio di Mediaset propone un ricco catalogo con oltre 2. Se ancora non sei abbonato a Infinity, puoi provare il servizio gratuitamente per 30 giorni: collegati quindi al sito Internet del servizio , pigia sulla voce Prova gratis 30 giorni e compila il modulo di registrazione che ti viene mostrato. Per saperne di più, puoi leggere la mia guida su come vedere Infinity gratis.

Dopo aver attivato la prova gratuita o sottoscritto un abbonamento, accedi al tuo account pigiando sul pulsante Login presente nella pagina principale del sito Internet di Infinity, dopodiché inserisci i tuoi dati di accesso nei campi email e password e fai clic sul pulsante Login. Nella nuova finestra aperta, pigia sulla voce clicca qui per scaricare il plugin InfinityTV, il software che consente di gestire i download su computer.

Per non tacere di Righel, che avvistava gli ufo, e il "messicano" Banta personaggio misteriosamente sparito con l'andare del tempo , che entrava abusivamente nella fattoria del vicino Righel per fare la corte a Venusia. Certo, le evoluzioni di Goldrake erano inevitabili, visto che il robot era l'evoluzione di Mazinga Z e del Grande Mazinger, ma non tutto era perfetto: la ferita al braccio di Actarus, ad esempio, una trovata per indebolirlo poi quasi abbandonata del tutto.

Tutto questo sforzo per poi veder ridimensionata la nuova Venusia con l'arrivo di Maria, sorella di Actarus. A differenza di Venusia, Maria è un maschiaccio, adora il fratello e ha un debole per Alcor che, quando lei lo conosce, guida Goldrake 2 e va in moto come lei. Notevoli i tre veicoli spaziali creati dal dottor Procton Goldrake 2, Delfino Spaziale e Trivella Spaziale , ma Alcor, che è l'alias italiano di Koji Kabuto, a Tfo distrutto dai mostri di Vega avrebbe dovuto tornare a riprendersi il suo Mazinga Z e affiancare Goldrake assieme a Boss Robot.

I nemici sono essenzialmente quattro: re Vega e i comandanti Gandal, Hydargos e Zuryl, infidi al punto giusto. Notevoli i comandanti di Vega minori e ottime certe battaglie spaziali di Goldrake, quando il nostro non fa il martire ma attacca. Dispiace quando non è Goldrake ma uno dei tre veicoli a dare il colpo di grazia al mostro di turno, a meno che non sia Actarus stesso a dire: "Finiscilo".

Nonostnte siano passati 35 anni e la serie abbia diversi momenti "morti", continua a piacermi, anche se non detiene il record italiano di repliche tv che sono di Jeeg e del Grande Mazinger, per quel che concerne i robot di Go Nagai. Alcor, o Koji Kabuto, ex-pilota di Mazinga Z, arriva nei pressi del laboratorio del dottor Procton, atterrando, con il suo TFO un ufo fatto da lui nella fattoria di Rigel, imbattendosi prima in un minidisco di Vega.

I riflettori si spostano su Actarus, figlio del dottor Procton, che lavora per Rigel come fattore ma che in realtà è Duke Fleed, un alieno buono, pilota della navicella spaziale di Goldrake. Sia le scene alla fattoria che quelle di combattimento sono bellissime.

Come scaricare cartoni animati

Anche il finale, con Alcor che si chiede chi è Actarus, è splendido. Ottima la scena dell'astronave di Goldrake che emerge dal sottosuolo del laboratorio di Procton e parte all'attacco. Seguito dell'episodio precedente, dove Actarus, con l'aiuto del "padre", il dottor Procton, si rivela ad Alcor come extra-terrestre buono.

Simpatici i siparietti di Rigel e famiglia. Actarus umano, Alcor impuisivo ma leale. In una parola: mito. Rispetto ai primi due episodi si spinge di più sul lato comico, dove persino Venusia, la figlia di Righel, cerca di avere il suo spazio riservato con Actarus, di cui è segretamente innamorata.

Viene introdotto il grosso Banta, figlio della vicina di Righel e coaetaneo di Venusia, che si fa subito odiare da Alcor. Battaglie solo spaziali, Goldrake nemmeno esce fuori dal suo disco a causa di un ufo robot di Vega poco riuscito. L'astronave base del comandante Hydargos attacca Tokyo con il supporto di numerosi minidischi e un ufo robot a forma di drago a due teste, per stanare Goldrake e distruggerlo.

Alcor attira gli invasori su di sé, col suo TFO, ma viene abbattuto. Ferito, ma ancora vivo, il pilota atterra su di un'isola deserta. Alcor sembra destinato a fare una brutta fine ma Actarus, che gli aveva piazzato un cicalino magnetico sulla cintura della sua tuta, va a soccorrerlo con Goldrake.

Persino Goldrake, graficamente, si stenta a riconoscere. Discreta la battaglia finale, anche se un disco che continua a volare dopo che Goldrake gli ha distrutto la parte destra e sinistra, sa di sospensione dell'incredulità.

Spazio anche a Righel e Banta, mattatori comici della storia, col primo che cerca d'impiccare il secondo perché ha sconfinato nella sua fattoria e messo gli occhi su sua figlia Venusia. Goldrake, per salvare Alcor, Venusia, Mizar e Banta, si lascia incatenare del mostro inviato da Hydargos, ma quando il comandante gli dice che non lascerà andare i suoi amici, si libera dalla catena e distrugge il mostro.

Episodio molto buono, dove scopriamo che Banta tanto antipatico non è, visto che salva Alcor dal suo eereo abbattuto e incendiato dai minidischi. Evidentemente, per l'ex-pilota di Mazinga Z, una cabina di pilotaggio vale l'altra Dopotutto è il figlio di uno scienziato! Epica la battaglia finale di Goldrake con il mostro di turno. Righel è sempre divertente, con la sua fissazione sugli ufo, anche se scopriamo che tiene di più alla vita dei suoi figli. Venusia e Banta sono su di un'autobus per recarsi a Tokyo, ma vengono catturati da un disco di Vega.

Episodio simile a quello precedente, solo che stavolta Venusia e Banta non rischiano di morire uccisi da un folgoratore, ma per mancanza di ossigeno. Grande contributo del piccolo TFO di Alcor, che si fa catturare anch'egli dal mostro per salvare, assieme a Goldrake, gli ostaggi. Actarus finge disinteresse quando Righel e la madre di Banta che fa qui il suo spettacolare debutto chiedono aiuto per salvare i loro figli e poi, col cuore in mano, corre a salvarli.

Episodio ricco di colpi di scena, anche se il mostro non è molto bello. Il guerriero Gorman, guardia imperiale con stemma a forma di stella sul disco, viene inviato da re Vega per distruggere Goldrake. Il comandante Hydargos sentendosi trattato come una pezza da piedi medita vendetta contro l'ultimo arrivato. Episodio che intriga più per la rivalità fra Gorman e Hydargos che per le baruffe fra Actarus e Alcor, che anche qui fanno a gara per far uscire per primo Goldrake o l'ufetto.

Lo scontro fra robot è decisamente a favore di Gorman, che ha un disco trasformabile graficamente bello. Hydargos appare più brutto del solito, la sua testa a pera, infatti, è molto più grande, al limite della caricatura, ma lo vedremo peggio in futuro. Gorman è un guerriero altezzoso, furbo ma non troppo. Il comandante Hydargos tende una trappola a Goldrake piazzando delle mine spaziali nel cielo, nascoste da una nebbia antiradar. Actarus rischia la vita, ma il TFO di Alcor salva capra e cavoli.

L'unica cosa che fa piacere è che Goldrake si sdebita subito con l'amico salvandolo dall'ennesimo ufo robot. Come dire e palla al centro. La tragica avventura del comandante Mineo, che riceve dai comandanti di Vega l'ordine di distruggere Goldrake schiantandosi a kamikaze col suo robot. La donna, coi boccoli più belli della galassia, viene salvata da Actarus, che più che come una prigioniera la tratta con dolcezza. Episodio straordinario, con il primo comandante donna della serie, ammaliata dall'umanità di Duke Fleed e dei suoi amici.

La tragedia è dietro l'angolo, come la redenzione della donna, che muore fra le braccia di Actarus dopo aver attaccato col suo robot l'astronave di Hydargos, che la bolla come traditrice. La rabbia di Goldrake contro i minidischi è tutta da vedere e da gustare.

Venusia presta un vestito all'aliena; che fosse anche Mineo un'adolescente come la contadinetta?

Sospensione dell'incredulità! Shinichi è il classico orfano sognatore, preso in giro non solo dagli alieni, ma anche dai componenti della famiglia di Righel e da Banta ma non da Actarus, che guardia Shibichi serio-serio.

Actarus qui ricorda davvero Clark Kent, perché si prodiga a salvare gli innocenti, nascondendo la propria identità nelle vesti di un umile bracciasnte della fattoria "Betulla Bianca", di proprietà del simpatico Righel.

Bello il duello finale fra Goldrake e l'ufo robot di Vega, dove il nostro salva il ragazzino in extremis. Fra i migliori episodi della serie. Si ripete la trama di Un mistero dello spazio, solo che stavolta gli sceneggiatori si concentrano sulla figura del comandante Hydargos, che sogna di distruggere Goldrake e di ricevere una medaglia al valore da re Vega in persona. L'idea dell'eclissi di Sole che svuota Goldrake d'energia è ben sfruttata, i momenti di tensione sono tanti e si teme per la sorte del nostro eroe, in balia dell'astronave base di Vega, armata di super-missili.

Peccato che il bel robot nemico - perché c'è sempre un ufo-robot da mandare contro Goldrake - venga usato solo per schiantarsi al suolo assieme a Goldrake e non abbia un combattimento adranalinico sulla Terra. Hydargos, come in Missione da Vega, qui è la caricatura di sé stesso, perché i disegnatori e gli animatori sembra che non abbiano badato alla grandezza del suo testone e delle sue orecchie.

Tutte le categorie

Nota per i più attenti: alla fine di quest'episodio Actarus si tocca il braccio destro, anni addietro colpito dai raggi Vegatron di un minidisci del tirannico re dello spazio, durante l'attacco alla stella Fleed. Una sottotrama che tornerà molto più in là. Non solo; per la prima volta, Actarus non si trasforma in Duke Fleed saltando dalla cascata che si trova vicino al laboratorio di Procton ma usa lo scivolo e la slitta monoposto che lo portano all'hangar di Goldrake una scena che è diventata un must della serie.

Bello, ma non splendido. E' Natale. In una baita in montagna, la piccola Kiki e la sua famiglia si apprestano a festeggiare la ricorrenza, quando un robot-ragno di Vega distrugge la casa e uccide i genitori della piccola solo perché ostacolavano la costruzione di una base segreta aliena. Actarus e Alcor salvano la piccola in elicottero portandola in ospedale, mentre nella fattoria di Righel tutto è pronto per festeggiare il Natale.

Naturalmente il nostro eroe parte all'attacco con Goldrake per debellare il mostro-ragno e distruggere la base degli alieni assieme al TFO di Alcor, Scena che è stavolta secondaria, nonostante la battaglia col mostro di ghiaccio sia bella.

Episodio che dimostra che Goldrake non è un dispensatore di violenza, anzi è poetico e bellissimo. La guerra c'è ed è un orrore, ma c'è anche posto per i sentimenti veri e per le fiabe.

Dopotutto la storia stessa di Goldrake, quella di un principe delle stelle in esilio, è una fiaba! Il finale, con Alcor vestito da Babbo Natale che accompagna la bambina da Duke Fleed, che ha camuffato la sua astronave da veliero dorato per realizzare il suo sogno, è davvero commovente. Non credo! Il mostro, che agisce di giorno e si blocca di notte per ricaricarsi di energia, ha forma umanoide e sarebbe ottimo, se non fosse per quella faccia da nemico di Astroganga che si ritrova.

E' vero, anche qui il TFO di Alcor salva Goldrake, rimasto danneggiato dalla lotta, ma il meglio è quando il robot di Actarus, come un vero samurai, taglia il nemico in quattro parti con l'alabarda spaziale. Disegni ed animazioni non sempre all'altezza, ma storia buona. Episodio divertente, a tratti commovente, ma anche inutile per l'evoluzione della serie. Boss non viene per restare e dare una mano a Goldrake ma solo per fare l'ospite d'onore alla festa di Capodanno di Righel e famiglia.

Si notano somiglianze fisiche fra Boss e Banta, mentre Righel esagera con il saké e diverte lo spettatore intonando canzoni tradizionali giapponesi. C'è la consueta battaglia con gli invasori di Vega, che mandano contro Goldrake e Boss un ufo che, quando si trasforma, sembra un cactus gigante con la frusta insomma, è bruttino assai. Goldrake è l'unico automa buono del suo anime e questo, per l'epoca, era una rivoluzione, visto che un robot buffone c'era sempre nelle altre serie robotiche di Go Nagai.

Dopo il comandante Mineo ecco il secondo alieno sfruttato da Hydargos e Gandal. E lui, come uno sciocco, obbedisce e per poco non distrugge Goldrake e Actarus.

Primo di tre episodi inediti, in Italia, di Goldrake, discreto ma non troppo. L'unica cosa interessante è la somiglianza fra la tragedia di Actarus e quella dell'ex-prigionero di Vega.

Una spia di Vega si serve di Stella, la fidanzata di Ayashi, un collaboratore del dottor Procton, ipnotizzandola con un microchip che inserisce dietro il fermacapelli a forma di fiore della ragazza, per scoprire dov'è la base di Goldrake.

Primo ed unico episodio della serie dove il vero eroe della storia è uno dei tecnici della base del dottor Procton, anche se Actarus e Alcor non stanno certo a guardare e aiutano l'amico e la sua ragazza, distruggendo il microchip ipnotico ed occupandosi del robot della spia.

Combattimento fra Goldrake e il robot dalla faccia da tartaruga breve, ma intenso. Frattanto, il comandante Hydargos invia sulla Terra un disco da combattimento, per impiantare una base di Vega.

La fantascienza incontra i film western sui mandriani, con il piccolo Mizar alle prese con un puledrino scappato, che per poco non precipita giù dalla scarpata. Il disco di Vega è bellissimo: come ufo ha le punte a raggi laser e come robot assomiglia a Devilman. Provoca frane e valanghe a volontà e Goldrake fa i salti mortali, per salvare il paese e i suoi amici. Il TFO di Alcor è usato sopratutto per trasportare il puledrino alla fattoria di Righel, mentre Goldrake è impegnato in una delle sue battaglie più belle.

Sospensione dell'increddulità: il robot di Vega viene segato dalle armi di Goldrake in più parti, ma queste non precitano al suolo, anzi, continuano a lanciare raggi contro il nemico Che fosse veramente Devilman, trasformato in ufo robot di Vega?

Storia che racconta la creazione dei sette passaggi segreti alternativi, che servono per far uscire Goldrake dal centro di Procton. In quest'episodio accade di tutto: dai soldati di Vega che s'impossessano di vari corpi terrestri, ad Alcor catturato ed usato come killer dagli invasori, passando per un bellissimo combattimento fra Goldrake ed un mostro scomponibile in vari dischi con la faccia da drago. Per una volta l'amico di Actarus diviene, suo malgrado, nemico dell'umanità um po' come la ragazza de La stella fantasma e, quindi, Goldrake deve spezzare il condizionamento ipnotico dei veghiani, che controllano Alcor grazie ad un antenna attaccata sopra la testa del mostro-drago.

Ovviamente ci riesce e Alcor torna normale. Bellissima la scena dell'uscita di Goldrake dal passaggio segreto numero 7, che verrà sfruttata molte volte nel corso della serie.

Sospensione dell'incredulità: mentre Actarus raggiunge Goldrake con la sua slitta-jet, i suoi capelli diventano verdi e i suoi occhi gialli. Che questo fosse il vero look del principe di Fleed, o solo un tentativo poco riuscito degli animatori per rendere Actarus più spaziale? I comandanti di Vega Gandal e Hydargos, dalla base lunare, scagliano contro la Terra degli asteroidi teleguidati da un ufo robot con la faccia da mezzaluna.

C'è anche qui la lotta - breve, ma discreta - fra Goldrake e il robot cattivo di turno, che si risolve a favore dell'eroe grazie a una scarica di Tuono Spaziale. Bellissimo episodio, sia nelle scene campestri, con gli scenari innevati, che di battaglia, con un altro bambino da proteggere, dopo la piccola Kiki de Il disco di ghiaccio.

L'umanità di Actarus fa di lui un terrestre d'adozione, che ha una forte empatia con i bambini, specie con Mizar e Mankiki. Il bambino scambia Venusia per la sua amichetta Oriana sigh!

ragazzi download tutte puntate di ufo robot goldrake FUNZIONANTI?

Actarus si rispecchia in Mankiki, per questo lo aiuta dopotutto è il principe buono delle stelle. Goldrake farebbe fuori il comandante dalla testa a pera, se non fosse per Alcor che viene catturato dai soldati di Vega.

Hydargos costringe Duke Fleed ad arrendersi, ma Actarus la sa lunga e salva sé stesso e l'amico terrestre. Ovviamente il comandante veghiano, sconfitto da Goldrake, scappa con una capsula d'emergenza giurando vendetta.

Episodio bellissimo, dove i due eroi e il nemico di sempre si affrontano sfoggiando le loro armi più segrete come l'Uncino Spaziale di Goldrake, che è una mezza alabarda spaziale. Ottimo davvero. Nota bene: il robot di Hydargos che ha un bel design da emissario del male, con corazza bianca e faccia demoniaca di colore verde è quello che sta in bella vista nel disegno del 33 giri italiano di Atlas ufo robot sul lato B, dove non c'è Goldrake con i sei e non quattro cornini.

Secondo scontro fra Goldrake e un robot pilotato da Hydorgos, stavolta nel Circolo Polare Artico, dove i veghiani sono intenzionati a sciogliere i ghiacci e a sommergere la Terra. La storia sarebbe scontata, se non fosse per la sottotrama del cavallo malato di Righel e di Actarus che corre, con la sua motocicletta, a prendere la bottiglia di penicillina che va in pezzi a causa di una frana improvvisa.

Actarus disperato per la sorte di un cavallo non lo avevamo mai visto, eppure compiere una missione con Goldrake ed avere in testa un cavallo morente è da Duke Fleed. Il nostro, infatti, ama gli animali quanto gli uomini. Solo per questo l'episodio è un capolavoro. Per la cronaca, anche qui Hydargos, sconfitto da Goldrake, scappa con la capsula di salvataggio, da codardo qual è. Ultima cosa: scopriamo che Righel, oltre che avvistatore di ufo, è anche un doplomato verterinario. Actarus e Alcor, sospettando che il nuovo disco-mostro venga dotato di quel marchingegno, installano degli anti-magneti su Goldrake e il TFO e salvano il dottore, prigioniero della testa a forma di lucertola del robot malvagio.

Episodio riuscito, anche se più che la battaglia fra Goldrake e il mostro di Vega è interessante la sottotrama di Actarus che si rifiuta di prendere a pugni Banta perché odia la violenza. La cosa bella è che il ragazzo spiega a Mizar questa lezione, mostrandogli un fiore appena sbocciato sul terreno innevato.

Il bambino prima è arrabbiato con lui, ma poi lo ascolta, perché considera Actarus come un altro fratello maggiore. Filosofia della non violenza snocciolata bene, che alza le quotazioni della puntata. La fuga di un cavallo bianco dalle stalle di Righel è il pretesto per uno degli episodi più importanti della serie. Venusia, stufa di non sapere dove va Actarus quando compaiono i dischi volanti che avvista il padre, si arrabbia e, mentre litiga con lui vicino a una cascata, perde l'equilibrio e inizia a precipitare in acqua.

Actarus, allora, si trasforma in Duke Fleed e la salva. Primo passo della mutazione di Venusia da comprimaria ingenua a pilota del Delfino Spaziale, che maturerà negli episodi successivi. Il comandante Hydargos invia un mostro molto bello graficamente a distruggere una diga per sommergere la fattoria di Righel e il laboratorio del dottor Procton in un colpo solo.

Goldrake annienta il mostro davanti agli occhi di Venusia, che dopo essere scappata da lui impaurita viene fatta prigioniera dai soldati di Vega. Alla fine i due giovani si spiegano e Actarus trova in Venusia un'altra persona che gli copre le spalle, mentre esce in missione contro Vega.

Episodio decisamente bello, che mixa psicologia, romanticismo e battaglie spaziali. Righel sempre divertente, anche quando si fa male. Il comandante Ishtar di Vega, sotto le spoglie del dottor Space, uno scienziato della Nasa, arriva al laboratorio del dottor Procton e scopre che Actarus è Duke Fleed.

Sta per assassinarlo quando interviene Venusia, che avvisa Actarus in tempo. Nei consueti flashback dell'attacco di Vega a Fleed, viene aggiunto anche il comandante Ishter che tortura alcuni abitanti del pianeta. I piloti di Vega, di solito, hanno volti più umani, ma quella di Ishatar è davvero strano, sembra un Hydargos con la faccia coperta di panna montata. Inoltre ha un ghigno da Joker di Batman. Il suo disco-mostro - che fa guidare a un soldato - è a forma di demonio con grosso corno in fronte, due scudi sulle spalle e due slitte ai piedi.

La battaglia che ha con Goldrake è davvero affascinante, visto che Actarus lo attacca usando anche lo Spacer, la navicella di Goldrake. Prima comparsa del ciondolo a quattro punte di Actarus, che sarà fondamentale in un altro episodio clou: quello del debutto di Maria, sorella di Duke Fleed. Ricompare nella vita di Actarus la bella e bionda Naida, il suo primo amore dalla stella Fleed. Questa ragazza aliena, condizionata da re Vega in persona, con scariche elettriche e microchip nel cervello, dopo aver finto una fuga dai soldati si rivela come spia-killer e accusa Duke Fleed di tradimento, dicendogli che le menti dei prigionieri di Fleed sono state trasformate nei mostri di Vega che lui stesso ha distrutto con Goldrake.

La ragazza viene, fortunatamente, fermata e poi operata in tempo da Procton e da Alcor, anche se Actarus viene rinchiuso in una cella ad urlare come un pazzo solo una seduta di elettroshock lo riporta alla ragione. Avventura romantica, con un'altra disgraziata sfruttata da re Vega per uccidere il pilota di Goldrake. E' anche un episodio atipico, il ruolo di Goldrake è quasi nullo non si vede neaache Actarus che si trasforma in Duke Fleed , il robot appare solo nell'hangar della base e nel drammatico finale.

Ci sono scene forti come la tortura di Naida e Actarus rinchiuso in una cella del laboratorio di Procton che urla dalla pazzia , ma la storia, secondo me, avrebbe necessitato di almeno due puntate.

Sfortunatamente erano gli anni'70 e, allora, si andava subito al nocciolo della questione in soli in 23 minuti. Comunque sia, un altro caposaldo della serie, senza mostri ma con esplosione finale e dichiartazione d'amore. Inoltre, dopo che Venusia viene ferita da un raggio del mostro-drago, poco prima, la ragazza era uscita allo scoperto per Dopo un episodio romantico dove Goldrake non compare quasi per nulla, si riparte subito in quarta con una saga in due puntate dove, finalmente, il comandante Hydargos capisce che per sconfiggere Goldrake ci vogliono più di un mostro e centinaia di minidischi in campo.

Scoprimamo anche che il sogno del dottor Procton è quello di studiare lo spazio e nuovi pianeti per un'eventuale colonizzazione umana. Un sogno infranto quasi subito, perché i mostri di Vega arrivano e gli distruggono la stazione spaziale, in stile - Odissea dello spazio di Kubrick.

Finale aperto e tutto a favore dei veghiani. Ultima puntata dove compare il comandante Gandal classico, con streghetta nascosta nella faccia.

Resa dei conti finale fra Goldrake e il comandante Hydargos. Per un evento simile anime più recenti avrebbero speso episodi su episodi, ma qui tutto avviene in soli 23 minuti sigle incluse. Il Tfo di Alcor viene abbattuto per sempre e Actarus, dopo aver distrutto uno dei tre robot persecutori, si rifugia con Goldrake in una caverna.

Non solo! Il comandante Hydargos arriva sulla Terra, invade il laboratorio di Procton, prende in ostaggio tutto il personale più Alcor ferito e inizia a torturare Procton per sapere dov'è il nascondiglio di Goldrake! La salvezza per Goldrake e soci - incredibile ma vero -, viene dal personaggio più impensabile di tutti: Venusia!

Scoprimo che, anche grazie ad una trasfusione di sangue che ha avuto da Actarus, la ragazza, tornata in piena forma, riesce a mettere fuori combattimento i soldati i Vega ne fa fuori ben tre a colpi di karate , cavalcando a pelo un cavallo e andando a avvisare Actarus delle torure a Procton! Hydargos fa il duro, ma è talmente idiota che si fa beffare da Venusia per ben due volte e, per poco, non è il responsabile della morte del comandante Gandal, che era sceso sulla Terra a dargli man forte e che poi fugge con la faccia tutta ustionata.

Vedendolo bene, il faccia a faccia finale fra Goldrake e l'astronave di Hydargos è uno attacco massiccio a raggi del primo e uno scontro-kamikaze della seconda. Per quasi tutte le puntate l'astronave rosa di Hydargos, cioè, non fa altro che vomitare dischi e minidischi e non mostra quasi mai la sua potenza bellica, come se non avesse delle armi in dotazione Capolavoro animato, con un Goldrake scatenato ed un Righel che dichiara guerra agli spaziali di Vega.

Zuryl, desideroso d'entrare in azione, invia centinaia di microdischi luminosi ad uccidere Goldrake e per poco questi alieni-microscopici non ci riescono.

La sottotrama di Righel e famiglia che vanno al tempio buddista fuori città è solo il pretesto per vedere come Actarus se la cava fuori dalla fattoria e dal laboratorio con i microdischi. Righel in versione samurai è simpatico, mentre la nuova lady Gandal solo faccia femminile e non più streghetta trasforma il comandante di Vega in un barone Ashura cosmico.

Personalmente la preferivo prima, anche se era troppo gracchiante quando parlava. La battaglia finale fra Goldrake e i microdischi è noiosa.

Buono il look guercio di Zuryl. Il piccolo Mizar, a scuola, stringe amicizia con Aruo, un bambino misterioso che condivide con lui l'amore per i piccioni. In realtà Aruo è il gigantesco comandante Aruk di Vega sotto mentite spoglie, arrivato sulla Terra per far fuori Goldrake e distruggere il laboratorio di Procton.

Actarus, per Mizar, è sempre un fratello maggiore, ma qui ha solo un ruolo eroico.

La battaglia finale fra Goldrake e il robot di Aruk a forma di pipistrello è breve ma intensa. Duke Fleed lo gela con una battuta: "Come puoi essere un killer di Vega e amare i piccioni? Incredibile la statura e il look di Aruk, bravo Mizar che fa il bambino e non l'eroe. Più che i rimorsi di Alcor, che si sente responsabile del peggioramento della ferita di Actarus perché il nostro si fa male a causa di una trave di ferro caduta proprio sul suo braccio destro, prima del volo di collaudo del TFO 2 è il coraggio di Duke Fleed che colpisce, quando entra in azione comunque con Goldrake, nonostante il dolore della ferita.

Bell'episodio commovente e buon combattimento di Goldrake. Dopo Festa di Capodanno torna, come ospite d'onore, Boss robot, per aiutare Alcor che ha perso anche il secondo TFO nell'episodio precedente. A parte il fatto che il ragazzo avrebbe bisogno di ben altro robot a sua disposizione, capace d'aiutare Goldrake veramente Mazinga Z , la storia non è certo dissimile alla precedente col Boss Robot. Non manca la minaccia di Vega, costituita da un ufo robot con la faccia da fenice, che per almeno due minuti impedisce a Goldrake d'uscire dal suo Spacer e attaccare a terra.

Penultima apparizione di Banta nella serie che, pur entrando nel Boss Robot, viene tranquillamente snobbato da Alcor e Boss. Righel abbatte un minidisco sparando con una mitragliatrice, ma è un caso più unico che raro. Boss, a differenza dell'episodio di Capodanno, parla con Goldrake, che lo ringrazia di essere amico di Alcor. Preferivo la prima visita di Boss: aveva animazioni migliori, anche se qui il ciccione crea un suo Spacer per volare.

Le aliene di Vega, nella maggior parte dei casi, sono buone, ma il comandante Mariene, protagonista della puntata, è una killer stile Mazoniane di capitan Harlock, che si schianterebbe volentieri con la testa del suo ufo robot contro Goldrake, per ucciderlo. E' anche l'episodio dove Actarus, grazie a Mizar e al suo ritratto della madre fatto come compito di scuola, ricorda la regina di Fleed, sua madre, morta durante l'attacco di Vega.

La killer Mariene non si fa scrupoli a travestirsi da regina di Fleed grazie ad un generatore di miraggi, inserito nel suo robot che è veramente brutto, a parte la testa a forma di drago , pur d'uccidere Actarus con un anello che disintegra le persone.

Il trucco non riesce grazie alla ferita protonica al braccio, che avvisa Duke Fleed della trappola. Episodio che vede Goldrake molto in difficoltà a causa della ferita che lo paralizza. Per una volta il ragazzo sottovaluta l'avversaria e per poco non ci rimette davvero la vita.

Piccolo errore di doppiaggio: quella che Actarus crede di vedere è la madre, non la sorella! Si riconosce dai flashback a Fleed e si notano le rughe.

Episodio bello, anche se del raggio ciclonico installato nella jeep di Alcor non voglio proprio parlarne. Goldrake affronta prima uno stormo di minidischi mandati al massacro da Zuryl per vedere quali punti deboli ha il robot di Duke Fleed , poi un mostro a forma d'insetto di Fleed, che abbatte Goldrake, almeno in apparenza.

Ultima apparizione del "messicano" Banta che va ad avvisare Righel dell'arrivo del mostro di Vega. Vedere Alcor che batte in ritirata assieme a Righel, con la sua jeep a raggi protonici, non mi fa che piacere. Goldrake è Goldrake ed io adoro quando è il robot di Actarus a sistemare le cose con l'Alabarda e il Tuono Spaziale. Il ministro Zuryl scopre che Goldrake ci mette sette secondi a uscire dal suo disco e sei per rientrare, due particolari che torneranno utili in un altro episodio.

Bello e ottimamente animato! Guas, principe della stella Lupo, viene mandato sulla Terra da re Vega per uccidere Goldrake e lo sconfigge subito, ma lo risparmia perché intende attendere la notte di luna piena per infliggergli il colpo di grazia. Gaus, dai lineamenti da guerriero greco, ha ben poco del lupo mannaro; anzi, per dare una possibilità a Duke Fleed, si traveste da Clint Eastwood e lo sfida in abiti borghesi, fingendosi uno cowboy straniero arrivato come ospite alla fattoria di Righel.

Episodio dove è più interssante la parte della sfida western umana che la guerra fra robot, perché cosa inedita.

Gaus è l'ennesima vittima di Vega ed è Venusia ad aprirgli gli occhi, dopo che Actarus gli ha salvato la vita quando l'alieno perde il duello con lui e rischiando di morire affogato nel fiume.

Gaus è un ottimo antagonista, in un slancio di umanità si lascia trafiggere dall'Alabarda Spaziale di Goldrake perché ama i fiori e nel suo pianeta non ci sono più.

Ultimo episodio del Goldrake prima maniera.

Nella nuova finestra aperta, pigia sulla voce clicca qui per scaricare il plugin InfinityTV, il software che consente di gestire i download su computer. Attendi pochi secondi e, a installazione conclusa, avvia il software di InfinityTV, inserisci i tuoi dati di accesso e potrai gestire e visualizzare i titoli scaricati.

Devi sapere che i contenuti in modalità offline sono disponibili per un massimo di 7 giorni, ma una volta avviata la riproduzione hai 48 ore di tempo per completarla. Netflix Netflix è un altro servizio da prendere in considerazione per scaricare cartoni animati. Per scaricare cartoni animati da Netflix devi aver sottoscritto uno dei piani di abbonamento disponibili, ma se non hai mai utilizzato il servizio devi sapere che puoi attivare la prova gratuita di un mese.

Per conoscere i costi e la procedura di attivazione, ti lascio alle mie guide su come vedere Netflix gratis e su come abbonarsi a Netflix. Individuato il cartone da scaricare, pigia sulla sua immagina di copertina e fai clic sulla freccia rivolta verso il basso per avviare il download.

Dopo aver scaricato Netflix sul tuo dispositivo, la procedura per il download dei contenuti è analoga a quando descritto per computer. Se sei abbonato Sky e intendi attivare Sky Go Plus, collegati al sito della pay TV , premi sul pulsante Login in alto a destra, inserisci i tuoi dati di accesso nei campi Username o indirizzo email e Password e fai clic sul pulsante Accedi. Adesso, accedi alla sezione Fai da te, premi sulla voce Promozioni, individua il box relativo a Sky Go Plus e premi sul pulsante Scopri per avviare la procedura di attivazione.

Adesso, torna sul sito di Sky Go, premi sulla voce On demand e ricerca il contenuto da scaricare per categoria o per canale. Individuato il contenuto di tuo interesse, cliccaci sopra e pigia sulla voce Download per avviarne lo scaricamento.

In automatico il titolo sarà aggiunto alla lista dei contenuti da scaricare su Download Player: premi quindi sul pulsante Scarica ora per avviare lo scaricamento.


Nuovi post